Events

April 12th, 2017

Sintesi di peptidi di interesse farmaceutico, nasce il laboratorio congiunto di ricerca PeptFarm tra l’Ateneo e la società FIS - Fabbrica Italiana Sintetici SpA

Inaugurato mercoledì 12 aprile al polo scientifico di Sesto Fiorentino il laboratorio congiunto di ricerca per la sintesi di peptidi di interesse farmaceutico “PeptFarm”, costituito tra l’Università di Firenze e la società FIS – Fabbrica Italiana Sintetici SpA di Vicenza.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione di PeptLab - unità di ricerca composta da docenti dei dipartimenti di Chimica e di Neurofarba e da anni impegnata nello sviluppo e sintesi di peptidi di interesse farmaceutico - con il Laboratorio di Ricerca e Sviluppo della FIS, azienda leader a livello mondiale nella produzione di principi attivi di alta qualità per l’industria farmaceutica, che ha recentemente deciso di interessarsi anche a principi attivi di tipo peptidico.

I laboratori di ricerca congiunti tra Università e soggetti pubblici o privati su una specifica tematica di ricerca e sviluppo sono uno degli strumenti operativi utilizzati dall’Ateneo per favorire la collaborazione con le imprese.

“Da ormai oltre vent’anni sono sempre più numerosi i nuovi farmaci costituiti da peptidi –ha spiegato Anna Maria Papini, docente di Chimica organica e responsabile scientifico del Laboratorio PeptFarm - Sono stati approvati nuovi farmaci peptidici in tutte le principali classi terapeutiche. Si tratta di molecole piuttosto complesse, fatte da catene di amminoacidi, come le proteine, ma che possono essere sintetizzate in laboratorio, ricorrendo a speciali tecnologie, come quelle da noi utilizzate. Siamo particolarmente fieri che un’azienda di livello internazionale quale è la FIS abbia deciso di sceglierci come partner per dare inizio ad un ampio programma di ricerca e sviluppo nel campo della sintesi di principi attivi peptidici”.

Nell’incontro - introdotto da Anna Maria Papini – sono intervenuti il prorettore al trasferimento tecnologico Andrea Arnone, il direttore del Dipartimento di Chimica “Ugo Schiff” Andrea Goti, il direttore del Dipartimento Neurofarba Patrizio Blandina e l’amministratore delegato FIS Franco Moro. E’ seguita la visita del laboratorio, collocato nell’edificio RISE ed equipaggiato con attrezzature all’avanguardia per la sintesi, la purificazione e l’analisi di peptidi.

March 1st, 2017

Claudia Bello, vincitrice del bando «Programma per giovani ricercatori Rita Levi Montalcini», prende servizio al Dipartimento di Chimica e aderisce a PeptLab.

 

Il bando «Programma per giovani ricercatori Rita Levi Montalcini» è rivolto a giovani studiosi ed esperti italiani e stranieri, in possesso di titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnati stabilmente all'estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio, al fine di raccogliere candidature per proporre e realizzare programmi di ricerca presso università italiane, attraverso la stipula di contratti di ricercatore, ai sensi della legge 30 dicembre 2010, n. 240.

 

Nel corso degli anni l’Ateneo fiorentino ha reclutato diversi giovani ricercatori grazie a questo programma, tra cui Claudia Bello (Dipartimento di Chimica) e Stefania Salvadori (Dipartimento di Fisica e Astronomia), vincitrici del bando 2014, che prenderanno servizio nelle prossime settimane.

 

SIAMO LIETI DI ACCOGLIERE CLAUDIA IN PeptLab!

 

Claudia Bello received her Master degree in chemistry with honours in 2003 at the University of Basilicata, Italy. After a one year specialization course at the University of Pavia, which included an internship at a Swiss pharmaceutical company in Aarau (CH), she moved to Switzerland to join the group of Prof P. Vogel at the Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL), where she obtained her PhD in chemistry and chemical engineering in 2009. She received then an Innogrant from the VPIV of the EPFL to continue her research during one year of postdoc. In 2010 she moved to Munich, as she was awarded an A. von Humboldt foundation fellowship for postdoctoral researchers, joining the group of Prof C. F. W. Becker at TUM and had as second host for her fellowship Dr A-C Gavin at the EMBL-Heidelberg. Subsequently, she obtained a six years position as Senior Researcher at the University of Vienna. She is an awardee of the Montalcini Program for young researchers, bando 2014, and is currently Assistant Professor (RTD-b) at the PeptLab in the Department of Chemistry of the University of Florence.